Gentili Signore e Signori, il sito www.heritaste-project.eu utilizza i cookie, che sono destinati a registrare le visite. Questo sito non fa uso di cookie che contengono le tue informazioni personali.
Non si consente l'utilizzo dei cookies su questo sito?
HeritasteLe vie dei saperi e dei sapori - Poti okusov in doživetij

Descrizione del progetto Indietro

Il progetto HERITASTE - Le vie dei saperi e dei sapori riguarda il miglioramento della competitività economica provinciale e regionale nella cooperazione in campo turistico e culturale, al fine di soddisfare la crescente richiesta dei cittadini di migliorare i servizi e la conoscenza reciproca e abbattere le barriere di natura storica, culturale e sociale tuttora esistenti. Il progetto punta alla realizzazione di azioni mirate alla valorizzazione delle peculiarità turistiche, agricole, storiche, culturali e commerciali, attraverso la promozione di percorsi tematici che colleghino la valorizzazione dei prodotti tipici locali a un contesto storico culturale che offre, nella area transfrontaliera, molti siti di pregio.

Durata del progetto: 1 novembre 2011 – 31 ottobre 2014 (prorogato fino a 31 marco 2015)

L'obiettivo generale del progetto è lo sviluppo sostenibile del turismo nelle aree rurali transfrontaliere, basato sul legame tra i prodotti e le pietanze locali tipiche ed il patrimonio naturale e culturale. L’obiettivo generale del progetto contribuirà direttamente al raggiungimento dell'obiettivo generale del Programma Operativo – Competitività e società basata sulla conoscenza.

Il progetto si propone di perseguire quattro obiettivi principali:

  1. mantenere/migliorare la qualità dei prodotti tipici e tradizionali locali;
  2. definire una strategia di promozione del territorio e dei suoi prodotti;
  3. qualificare l’offerta turistica locale rafforzando i fattori di interesse culturale;
  4. rafforzare le capacità di commercializzazione dei prodotti tipici locali;

… e i seguenti obiettivi operativi:

  • conservare e sviluppare i prodotti tipici locali dell'area transfrontaliera;
  • conservare e rivitalizzare le varietà tipiche/antiche (autoctone) nell'ambito della viticoltura, frutticoltura ed orticoltura, quale parte del patrimonio culturale e dell'identità dell'area;
  • garantire (monitorare) la qualità dei prodotti e delle pietanze tipiche nell'area transfrontaliera;
  • aumentare il livello di sensibilizzazione e di formazione degli operatori economici, degli operatori turistici, e di un vasto pubblico in merito ai prodotti tipici del territorio;
  • migliorare la riconoscibilità e di conseguenza anche la commercializzazione dei prodotti tipici locali, grazie ad attività di promozione (eventi, pubblicità nei mass media) svolte presso gli operatori economici e commerciali, operatori turistici, in occasione di eventi e di pubblicità nei mass media e sugli organi di informazione;

Gli obiettivi operativi del progetto contribuiranno alla realizzazione dell'obiettivo operativo dell'asse 2sviluppo congiunto del potenziale turistico, ed in tale ambito anche della promozione e della commercializzazione dei prodotti tipici locali. Con il raggiungimento di detti obiettivi contribuiremo alla connessione tra agricoltura e turismo, alla riconoscibilità dei prodotti tipici e al migliore utilizzo dei potenziali turistici non ancora sfruttati.

Il progetto è in linea con la Strategia di Lisbona e di Goteborg in quanto favorisce il miglioramento dell'attrattività dei Paesi membri e delle regioni, garantisce la qualità idonea e il corretto livello dei servizi, conserva l'ambiente ed incentiva la crescita di un'economia basata sulla conoscenza.

Il progetto unisce la cultura storica ed enogastronomica delle tre aree - il territorio del Friuli Venezia Giulia, una parte della regione Veneto (la Provincia di Padova e di Venezia) e alcune regioni slovene (la regione di Goriška e di Obalno-kraška). La cooperazione interregionale e transfrontaliera è caratteristica soprattutto per il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia, che sono collegate con il patrimonio culturale e storico e con grandi scambi economici e che si impegnano a far si che questa collaborazione migliori ancora di più. Il Programma Italia-Slovenia 2007-2013 ha reso possibile il collegamento delle regioni transfrontaliere e una stretta collaborazione tra di loro innalzando così il loro valore.

Va preso atto, inoltre, che i prodotti tipici locali corrono il pericolo di cadere nel dimenticatoio. Questa è la conseguenza della globalizzazione e del cambiamento dello stile di vita, ma anche dei trend di migrazione in quest'area di forte passaggio. Per tale motivo è particolarmente importante promuovere quest’area conservando così il ricco patrimonio culturale e storico di questi paesi. il ricco patrimonio dell'area nei modi più diversi e conservare l'identità delle regioni dell'area di programma. La formazione degli offerenti reali e di quelli potenziali, il trasferimento della conoscenza alle generazioni più giovani, la connessione dell'offerta con il turismo e la sensibilizzazione dei consumatori, queste sono alcune di quelle occasioni che si dovrebbero sfruttare. Con lo scambio delle esperienze tra i partner del progetto, con la cooperazione nella formazione e nell'implementazione dei corsi di formazione, dedicati a chi lavora nell’ambito della ristorazione, del turismo e dell’agricoltura e per i consumatori, miglioreremo la possibilità di sviluppo del turismo (agriturismo, turismo enogastronomico, eco-turismo).